Conviene comprare auto con un finanziamento: cosa valutare per la convenienza o meno

Indice dei contenuti

Molte persone che si accingono ad acquistare una nuova automobile, per il pagamento ricorrono alla formula della rateizzazione. Vediamo in questa pagina quali sono i vantaggi della rateizzazione e come scegliere il prestito più conveniente. Soprattutto, vedremo quali sono i criteri che ci aiutano a valutare la convenienza, o meno, di un finanziamento auto.

Quali sono le alternative al prestito?

Qualsiasi tipo di finanziamento ha dei costi ben precisi. Ciò significa che il pagamento rateizzato non è mai conveniente, rispetto al pagamento in contanti, ovvero quello che si fa in un’unica soluzione. E allora perché ricorrere a un prestito? Beh, la prima risposta che viene alla mente è perché non si hanno i soldi a disposizione. E non è certo una cosa da poco. Come faremmo se avessimo bisogno di un’auto, ma non avessimo i soldi necessari per acquistarla? In questo caso non mi sembra che ci sia molto da riflettere, a meno che non abbiamo qualcuno, tra le nostre conoscenze, che è disposto a farci un prestito.

Anche i prestiti tra privati, comunque, sono delle forme di finanziamento. E seppur si tratta di forme particolari, allo stesso tempo vincolano i due soggetti in questione: il debitore e il creditore.

Criteri di valutazione di un prestito

Come si può valutare la convenienza di un finanziamento auto? Più o meno nello stesso modo in cui si può valutare la convenienza di qualsiasi altra tipologia di finanziamento. Ovvero, occorre vedere le voci di spesa. Prima di addentrarci in un linguaggio un po’ più tecnico, occorre sottolineare un aspetto piuttosto evidente, ma allo stesso tempo molto importante. In linea generale, un finanziamento auto risulta più conveniente o meno rispetto alla sua durata nel tempo. Ciò significa che: un finanziamento lungo costa di più di un finanziamento corto. Il criterio durata del prestito è dunque da tenere in considerazione. Più si allunga il finanziamento e meno pagherai di rate.

L’importo della rata è direttamente proporzionale alla durata del finanziamento. Con un finanziamento più breve avrai rate più alte, con un finanziamento più lungo avrai rate più basse.

La durata del finanziamento

Abbiamo visto che, in termini di convenienza, è meglio optare per un finanziamento corto. I finanziamenti per auto possono avere una lunghezza estremamente variabile e ciò dipende sia dalla banca che dà il prestito, sia dalla politica della concessionaria, ovvero dalle eventuali promozioni, etc. Un finanziamento più breve impegna meno rispetto a uno più lungo, sia per il creditore che per il debitore. Ma nella scelta della durata di un prestito si devono tenere in considerazioni anche altri fattori, non solo la convenienza del costo totale e l’importo delle singole rate. Le domande che devi assolutamente porti sono queste: sarò in grado di adempiere al pagamento della rata mensile? La rata ha un importo adeguato alle mie entrate mensili? Riuscirò a mantenere il mio stile di vita pagando la rata dell’auto?

E’ possibile che con un finanziamento in corso si debba rinunciare a qualche altra spesa. Un buon metodo per capire a quanto dovrebbe ammontare l’importo della rata è quello di considerare le uscite e le entrate mensili. Nell’analisi delle uscite vanno considerate le spese fisse e le spese variabili. Infine, vi sono persone che preferiscono un finanziamento corto e persone che preferiscono pagare una rata più bassa per più anni.

Il costo di un finanziamento

Ogni finanziamento ha un suo costo specifico che varia a seconda del tipo di acquisto che stiamo facendo, dell’importo richiesto, della durata del prestito, della finanziaria o della banca alla quale ci stiamo rivolgendo. Spesso le concessionarie propongono delle offerte o promozioni per l’acquisto di una specifica automobile e danno delle diverse soluzioni di pagamenti rateizzati. Se hai intenzione di acquistare un’automobile (sia nuova che usata) tieni presente, quindi, le diverse promozioni delle case automobilistiche. In genere il canale pubblicitario più utilizzato è la tv, ma anche il web, la carta stampata e i classici cartelloni pubblicitari che si vedono in giro per le strade delle città, dietro gli autobus, etc.

Al di là della presenza di eventuali promozioni, sconti e offerte, il costo di ogni finanziamento si deduce dal contratto d’acquisto. Ciò significa che sopra ogni contratto di acquisto ci devono essere tutte le voci di spesa.

Il contratto

Prima ancora che sul contratto di acquisto, tutte le voci di spesa di un finanziamento auto devono essere riassunte nel documento che viene consegnato al cliente prima del contratto stesso. Nel documento di sintesi viene riassunto tutto il finanziamento e quindi sono visibili le seguenti voci:

  • durata del finanziamento,
  • numero delle rate,
  • importo delle singole rate,
  • importo complessivo richiesto,
  • importo degli interessi,
  • costo complessivo del finanziamento.

Quindi, il costo complessivo del finanziamento è dato dalla somma dell’importo del capitale richiesto e dell’importo degli interessi. Non solo, vi sono anche le spese di avvio pratica, le spese di riscossione rata da aggiungere al costo finale. In ogni caso, il costo maggiore di un finanziamento auto, ovvero la voce più consistente, per così dire, consiste negli interessi. Sono loro a determinare la voce di costo più importante di un finanziamento auto. Quindi devi leggere attentamente la voce di spesa che riguarda gli interessi, fare più simulazioni di finanziamento e scegliere quello più conveniente. Sia che ti scelga il canale online, sia che tu preferisca rivolgerti alla finanziaria del concessionario, sarà bene fare delle comparazioni per optare per il prodotto più conveniente.

Conclusioni

In conclusione, se ti stai chiedendo se conviene o meno acquistare un’auto con un finanziamento, ma risposta è: dipende! Come abbiamo visto, ma come sicuramente già sapevi di tuo, un qualsiasi tipo di finanziamento ha un costo. Altrimenti la banca non avrebbe nessun tipo di interesse ad accordarti il prestito. Quindi, i soldi, sotto forma di interessi pagati in ogni rata, vanno alla finanziaria. La domanda che ci si deve porre è: quali sono le alternative?

Il pagamento in contanti non è accessibile a tutti, e se non rientri nella categoria di persone che si possono permettere l’acquisto di un’auto in un’unica soluzione, la cosa saggia da fare è valutare la soluzione di prestito più conveniente.

Le informazioni circa le offerte delle aziende sono simulazioni e sono per natura cangianti nel tempo e potrebbero essere passibili di errore, quindi visitate sempre il sito della banca/finanziaria/azienda per avere tutte le informazioni aggiornate