Prestiti auto per giovani: guida, offerte, finanziamenti acquisto auto per giovani

257

Indice dei contenuti

L‘automobile ha più di cento anni di storia ma è uno di quei prodotti che non invecchia mai. Tra i mezzi di trasporto più diffusi al mondo è infatti ancora il più utilizzato e il più acquistato in ogni paese. Questo è probabilmente dovuto alla sua versatilità e alla possibilità, rispetto a tutti gli altri mezzi di trasporto, di poterla utilizzare con comodità per raggiungere rapidamente ed efficacemente qualsiasi punto. L’automobile può infatti permettere di spostarsi agilmente all’interno della propria città, così come all’interno del proprio stato. Ma con una buona vettura si possono ancora intraprendere viaggi all’estero, o lunghi on the road.

Diventa quindi importante ribadire la centralità dell’automobile anche all’interno della nostra società. Nonostante siano passati più di cento anni dall’invenzione del mezzo a quattro ruote più famoso di sempre, l’auto nei decenni trascorsi ha sempre saputo rinnovarsi, con nuove versioni moderne e rivoluzionarie, che sono state capaci di renderla un mezzo iconico e sempre attuale. Acquistare un’auto nuova, però, non è per tutti. Serve infatti grande liquidità e una disponibilità economica non indifferente. Tra i ragazzi più giovani è infatti consuetudine avere difficoltà nell’acquisto del mezzo, e i motivi sono diversi, tra i più disparati, ma certamente trovano comune denominatore nella difficoltà di reperire una discreta somma di liquidità.

Se dunque si ha appena iniziato a lavorare o si è giovani e nonostante si lavori da qualche anno non si è ancora riusciti a mettere da parte una certa somma, ma si necessità comunque di una vettore per gli spostamenti e poter viaggiare in tranquillità, come fare? Scopriamo come, anche chi è giovane e ha appena iniziato il suo primo impiego, può acquistare una nuova vettura, di ultima generazione.

L’automobile: è giusto comprarla?

Fermi un attimo. E’ vero, l’automobile è ancora oggi uno dei mezzi di trasporto più venduti e acquistati al mondo. Per le strade se ne possono notare decine e centinaia ogni volta si varca la porta di casa, ma anche per chi non vive in contesti urbani e cittadini, prima o poi durante una giornata ci si imbatte sempre in un mezzo a quattro ruote. Se è vero che il cane è il migliore amico dell’uomo, sicuramente l’automobile è il suo migliore mezzo di trasporto. Non esistono al giorno d’oggi alternative complete all’utilizzo dell’automobile, e per questo, possederne una in alcuni casi può significare molto.

I mezzi di trasporto pubblici, infatti, non sono in grado di garantire un’efficienza simile a quella data da una buona vettura. O almeno non ovunque. I mezzi di trasporto pubblici sono infatti più efficienti nelle grandi città e nei centri urbani altamente popolati, ma non si attestano migliori solamente perchè sono più puntuali o le carrozze sono più pulite. Tutt’altro. L’efficienza del trasporto, nelle grandi città, è data principalmente dalla grande ottimizzazione della distribuzione dei vari mezzi. Per intenderci, nei piccoli centri urbani e nelle città periferiche, i mezzi di trasporto sono pochi e spesso non collegano zone della città che ne avrebbero bisogno, per mancanza di persone o perchè il comune, alla luce dei costi-benefici, decide che non sia conveniente costruire nuove linee.
Nelle grandi città invece i mezzi sono capillari e abbondanti: tram, stazione, bus, metropolitane e passanti – i treni interni -, si spartiscono ordinatamente i passeggeri e le rotte, riuscendo a coprire la maggior parte dell’area urbana. Ed è proprio in questo modo che, nelle grandi città, non è raro incontrare individui o famiglie che non dispongono di automobili ma si affidano completamente all’efficienza del trasporto pubblico.

L’auto è per tutti

Ma se è vero che il trasporto pubblico accontenta alcune persone, è anche vero che nelle grandi città le automobili sono ancora più presenti. Il trasporto pubblico, infatti, non è in grado di ricoprire appieno le esigenze specifiche degli individui, e l’automobile, per tanti, rappresenta ancora un qualcosa di insostituibile. E’ quindi superfluo affermare che, nelle grandi città esattamente come nei piccoli centri o nelle periferie, l’automobile diventa indispensabile, soprattutto in un contesto famigliare, fatto di persone anziane e bambini piccoli, le categorie più a rischio nei trasporti pubblici.

L’automobile è molto importante anche per un giovane, a maggior ragione. Per chi si è appena affacciato al mondo del lavoro, infatti, è fondamentale poter cogliere tutte le occasioni che si presentano. Per fare questo, però, è necessario potersi spostare autonomamente, decidendo quanto e come, anche nel caso si viva lontano dai grandi centri abitati e in un piccolo paesino di provincia.
L’auto è capace di portare lontano e in sicurezza totale, grazie anche alle nuove tecnologie implementate che permettono a chiunque utilizzi le nuove vetture di inquinare meno e in maniera estremamente ridotta rispetto solo a dieci, o venti anni fa. Anche le auto elettriche si stanno infatti diffondendo con rapidità nel mercato, a prezzi sempre più competitivi e convenienti.

Se sei un ragazzo giovane e devi acquistare una nuova automobile, che sia economica e che sappia rispettare l’ambiente nel segno della sostenibilità, ma non disponi di una buona liquidità per acquistare la vettura rapidamente, come puoi fare? Ci sono diversi modi e metodi, ma sicuramente il più efficace può essere il finanziamento.

Il finanziamento per i giovani: come funziona?

Per acquistare un’automobile, al giorno d’oggi non sono più necessari nè la valigetta con i contanti, nè il possedere un conto bancario pieno di liquidità. Esistono infatti diverse soluzioni oggi per poter acquistare un’automobile senza difficoltà e senza dover risparmiare per anni prima di procedere all’acquisto. Queste nuove possibilità sono particolarmente comode per i giovani o per chi si è approcciato da poco al mondo del lavoro, in quanto allargano e non poco lo spettro e la possibilità di acquisto di molti clienti.

Il finanziamento è infatti un valido supporto all’acquisto di una vettura. Permette di completare l’affare senza dover fare fronte a un esborso particolarmente importante. Il finanziamento, infatti, si basa su un sistema di rientro condiviso e pianificato, che si esprime attraverso delle rate che, mensili o bimestrali, permettono al cliente di rientrare dal debito, nel tempo.

Esistono molte e diverse tipologie di finanziamento, studiate appositamente per essere in grado di adattarsi ad ogni esigenza e ad ogni cliente.

Il finanziamento più adatto

Tra le tante tipologie di finanziamento presenti sul mercato, è necessario saper individuare il più adatto alle proprie esigenze. Le varie offerte si differenziano infatti in quanto a tempistiche, tasso di rischio e versatilità.

Una delle tipologie più diffuso negli ultimi anni è senza dubbio quella del finanziamento presso concessionaria. Questo strumento finanziario permette infatti di acquistare un’automobile tramite un prestito, direttamente dalla concessionaria con cui si è scelto di interfacciarsi. Quasi tutte le concessionarie offrono questa soluzione, perchè altamente richiesta e conveniente. Le concessionarie in questo caso hanno una convenzione con un istituto bancario, che versa l’ammontare del prezzo di listino direttamente alla concessionaria, così che quest’ultima è in grado di rientrare velocemente dalla vendita. Il cliente, quindi, senza interfacciarvisi, diventerà debitore della banca, e a lei andranno le rate per rientrare dal prestito, come da contratto. Questa tipologia di finanziamento è particolarmente comoda perchè rapida, senza intermediazioni, e quindi estremamente diretta. Permette anche ai concessionari di studiare offerte ad hoc per ogni automobile che hanno in vetrina, così da poter confezionare delle offerte ancora più vantaggiose e mirate per ogni cliente.

La garanzia del garante

Il garante è una vera e propria assicurazione. Nel momento in cui un cliente vuole sottoscrivere il prestito ma non ha alle sue spalle un lavoro fisso o un reddito annuale sicuro, che gli permette di andare in sede di trattativa con le banche in maniera serena e sicura, con la certezza di poter discutere un prestito senza vedersi respinta la domanda e la richiesta, è necessario selezionare al meglio la tipologia di finanziamento di cui si vuole usufruire. In questo caso, può essere estremamente comodo dotarsi appunto di un garante, ovvero di una persona che è disposta a garantire economicamente la tenuta dell’accordo e quindi del contratto.

Il garante è infatti una persona, un terzo interlocutore, estremamente vicino al debitore. Può essere un parente, un amico o un qualcuno deciso a entrare in gioco nel caso in cui il debitore si trovasse totalmente impossibilitato a mantenere gli accordi economici presi e firmati con l’istituto di credito. E’ dunque molto importante, nel caso chi sottoscrive il prestito non sia sicuro circa la tenuta e l’affidabilità delle proprie finanze, poter contare su un garante che si fa carico pieno carico di una eventuale situazione di emergenza.