Acquisto auto a rate: guida completa

Indice dei contenuti

Acquistare un auto a rate; ecco tutto quello che c’è da sapere in questa guida completa.

Al giorno d’oggi acquistare un’auto è fondamentale anche per le attività di base. Scegliere il modello giusto è già un’impresa ma anche la scelta del tipo di finanziamento auto non è per nulla uno scherzo. Ne esistono molti ed ognuno di essi in teoria, di dovrebbe adattare alle esigenze di ogni singolo acquirente.

Acquisto auto a rate, a cosa porre attenzione

Per prima cosa non bisogna fossilizzarsi sul prezzo proposto nelle pubblicità che puntano sempre il dito essenzialmente su due elementi:

  • il prezzo di listino
  • il valore della rata mensile

Bisogna invece stare molto attenti ai dettagli, riassunti in questi 5 punti che seguono:

  • Taeg
  • Tan
  • Anticipo
  • Maxi rata /valore futuro garantito
  • importo totale del credito

Vediamo quindi più nel dettaglio tutti questi elementi a cui prestare particolare attenzione prima di acquistare un’auto a rate.

Cosa sono il Taeg e il Tan

Questi termini che tutti bene o male conosciamo, sono due cifre molto importanti per capire la convenienza quando si acquista un’auto a rate.

Il TAN sostanzialmente è il costo del finanziamento ma bisogna far attenzione perché da solo non è un indicatore sufficiente.

Tempo fa alcune finanziarie risultavano essere poco chiare con il cliente: offrendo tassi di interesse molto convenienti, ingolosivano il cliente a stipulare un prestito, rifacendosi poi con tutte le spese accessorie che il solo TAG non indicava. Per questo è stato creato il TAEG.

Questo valore sta per Tasso Annuo Effettivo Globale ed è un indicatore che terrà conto di tutte quante le spese accessorie che dovranno essere sostenute del finanziamento per l’acquisto di un’auto a rate (ma anche prestiti e mutui). Si tratta di una vera e propria cartina tornasole con cui si potranno confrontare tutte le varie offerte di finanziamenti senza correre il rischio di incappare in brutte soprese.

Di fatto, quanto questi due valori si avvicineranno allo zero, più le rate saranno convenienti.

Attenzione però perché i soli TAEG e TAN non sono i soli elementi da prendere in considerazione.

Acquisto auto a rate: l’anticipo

L’anticipo in alcuni casi potrebbe essere scontato, ad esempio dando una macchina usata indietro in permuta.

In molte offerte però di sentirà anche l’anticipo zero che sostanzialmente significa avere delle rate mensili oppure una maxi rata finale più alte, rispetto ad offerte che prevedono appunto, un anticipo in contanti.

Alcune concessionarie ultimamente utilizzano una strategia di mercato, rinunciando effettivamente alla rata finale, facendo cambiare auto al cliente dopo un tot di tempo.

Questa strategia è ottima per il cliente, che nel lungo periodo pagherà rate molto più basse, rispetto a quel che succedeva in passato per un’operazione similare. Inoltre nel corso del tempo avrà la possibilità di cambiare la macchina  spesso (valore futuro garantito) andando a risparmiare su eventuali pezzi di ricambio, avendo al contempo una vettura tecnologicamente all’avanguardia.

Importo o costo totale del credito

Questo elemento va messo sotto la lente di ingrandimento quando si acquista un’auto a rate, per capire esattamente quanto costa il finanziamento.

All’interno delle condizioni contrattuali è scritto molto chiaramente, ed indica qual è il conto complessivo sia del finanziamento sia degli interessi.

Acquisto auto a rate: attenzione ai servizi inclusi

Ci sono degli altri elementi da considerate ossia i servizi inclusi.

Molte offerte includono:

  • casco;
  • manutenzione programmata;
  • incendio e furto;
  • vari ed eventuali.

Il trucco sta però capire quali siano esattamente le condizioni di utilizzo di queste offerte.

Ad esempio, se è prevista una casco o una furto e incendio potrebbero esserci delle franchigie da pagare. Controllare quindi molto bene questi elementi perché non avrebbe senso pagare ad esempio 1500 euro per tutto un pacchetto generico, per poi utilizzarne solamente una frazione.