Assicurazione su finanziamento auto

finanziamento auto per pensionati

Indice dei contenuti

Vuoi o non vuoi quando si acquista un’auto con un finanziamento, il rischio di non poter pagare delle rate è sempre dietro l’angolo.

Questo porta anche con una sola rata da pagare, ad essere segnalato nel database delle informazioni creditizie (CRIF), diventando automaticamente un cattivo creditore per un periodo che va dai 12 mesi fino ai 5 anni. Questo status purtroppo renderò veramente difficile ottenere in futuro qualsiasi altro tipo di prestito.

L’assicurazione sul finanziamento auto comunque non di ferma solamente a questo. Vedremo a breve più nel dettaglio tutti i vantaggi che offre.

Quando serve l’assicurazione sul finanziamento auto

L’assicurazione sul prestito tutela il richiedente di un finanziamento auto qualora per diversi motivi non sia più in grado di portare a termine il pagamento delle rate.

Si sa, il periodo storico che stiamo passando non è dei migliori ed anche chi ha un contratto a tempo indeterminato non è più così sicuro come un tempo di poter conservare il proprio lavoro.

Ma non è solamente un discorso di richiedente del prestito. Ovviamente il prestare dei soldi implica anche dei rischi per la banca o l’istituto di credito che lo fa.

Proprio per questo motivo le banche ma anche qualsiasi intermediario finanziario, possono richiedere di stipulare una polizza anche sul finanziamento auto per pararsi da eventi inaspettati come:

  • malattia
  • difficoltà economiche
  • invalidità
  • perdita del lavoro
  • inabilità temporanea alla professione
  • morte improvvisa

Quindi se una di queste situazioni si verificherà l’assicurazione farà fronte al pagamento fino a completa estinzione del prestito.

Come ottenere una piena copertura

L’interessato o i parenti più prossimi, in caso di decesso, dovranno documentare l’evento avverso all’assicurazione. In questa maniera sarà possibile ottenere la piena copertura. In caso di malattia ed invalidità temporanea al lavoro, bisognerà ottenere tutti gli accertamenti medici. solamente questi saranno a carico del richiedente della polizza auto e non della compagnia.

Assicurazioni su finanziamento auto più famose

In generale non c’è grossa differenza tra prestiti normali e assicurazioni per i finanziamenti auto. Quelle più comuni sono le Cpi, ovvero l’abbreviazione di Credit Protection Insurance.

Ovviamente sottoscrivere un prestito porterà a dei costi maggiori sulla rata mensile da pagare normalmente. Altrettanto ovvio che questo inciderà sull’importo finale del finanziamento.

È altresì difficile che le compagnie assicurative chiedano un pagamento anticipato e soprattutto in un’unica soluzione.

Come trovare la miglior assicurazione su finanziamento auto

Esattamente come per le assicurazioni (ed in generale in tutti i campi nella vita), per esser certi di ottenere la migliore assicurazione su finanziamento auto è bene fare accurate ricerche per confrontare più preventivi.

Sarà da valutare molto attentamente il Taeg acronimo di Tasso Annuo Effettivo Globale. Il suddetto indicatore dei costi tiene conto di tutti i costi nascosti ed accessori, restituendo il valore effettivo del prestito comprensivo dell’assicurazione Cpi (cosa che invece il TAN non fa). Trovare l’offerta con un Taeg basso, durante il confronto nelle ricerche, consentirà di risparmiare sia sull’assicurazione, sia sui costi del finanziamento in toto.

Decreto liberalizzazioni: ecco come sono disciplinate le assicurazioni sui prestiti auto

Anche l’assicurazione sul finanziamento auto come tutti gli altri è un prodotto del credito al consumo ed è regolamentata dal Decreto liberalizzazioni.

Per legge quindi la banca o l’istituto di credito dovrà per forza fornire al richiedente almeno due preventivi di due distinte compagnie. Questo per permettere al cittadino di poter scegliere l’opzione che più è confacente alle proprie necessità e quindi per essere tutelato.

Un punto importantissimo: prima di stipulare una qualsiasi assicurazione sul prestito è indispensabile leggere sempre attentamente tutte le clausole e le informative per evitare brutte sorprese quando ormai è troppo tardi e ritrovarsi a pagare cifre troppo altre che non erano state preventivate

È altresì importante richiedere tutte le informazioni sulle condizioni di eventuale estinzione anticipata del finanziamento auto. A volte infatti potrebbe esserci la possibilità di ricevere un rimborso del premio che non è stato goduto ed anche  nel caso in cui siano previste delle penali.

Cosa evitare nelle assicurazioni su finanziamento auto

Nella maniera più assoluta sono da evitare le polizze con clausola di rivalsa. Questo tipo di assicurazione prevede infatti il pagamento delle rate mensili del prestito in casi avversi. Purtroppo è anche vero che in qualsiasi momento l’istituto di credito ha anche la facoltà di richiedere la restituzione di tutti i soldi che aveva precedentemente anticipato.

L’assicurazioni per finanziamento auto: obbligatoria o facoltativa?

L’assicurazione sul prestito auto in linea di massima non è obbligatoria.

Esistono però alcune eccezioni ad esempio nella cessione del quinto sullo stipendio (oppure pensione) secondo cui la rata mensile del finanziamento (massimo 20 % del reddito mensile) viene trattenuta direttamente in busta paga.

Questo tutela la banca l’istituto di credito nel caso in cui possa l’azienda del richiedente dichiari fallimento da un giorno all’altro. Visto il periodo di crisi economica che stiamo passando questa eventualità si è purtroppo, fatta sempre più comune.

In generale per ulteriori tipologie di prestito personale, che poi si userà per acquistare un’auto, la stipula di un’assicurazione è facoltativa a patto che l’istituto di credito disponga di sufficienti garanzie reddituali del richiedente.

Se questo non fosse possibile la banca potrebbe dunque richiedere un’assicurazione sul finanziamento auto come condizione base per l’erogazione del prestito.

Le informazioni circa le offerte delle aziende sono simulazioni e sono per natura cangianti nel tempo e potrebbero essere passibili di errore, quindi visitate sempre il sito della banca/finanziaria/azienda per avere tutte le informazioni aggiornate