Prestito acquisto auto da privato

Avere un’automobile di proprietà nella nostra società è una normale necessità. Non c’è infatti nessun altro mezzo di trasporto in grado assicurarci la stessa mobilità e la stessa praticità che ci può garantire un’automobile di proprietà, grazie alla quale si è in grado di spostarsi agilmente da una città all’altra, da un paese all’altro, o più semplicemente, attraverso il reticolato di quartieri della propria città avere un’automobile è quindi un motivo di orgoglio, oltre che di stretta e pratica necessità.

L’auto conferisce infatti indipendenza, autonomia, e permette in molti casi di poter cogliere al volo, senza pensarci le occasioni della vita. Non è infatti un segreto asserire che per molte situazioni lavorative, sentimentali o anche per motivi di studio o affini, è importante potersi spostare, se necessario, anche al di fuori del proprio contesto cittadino, e che quindi una bicicletta spesso non basta o non è sufficiente.

Non tutti però, al giorno d’oggi, possono permettersi l’acquisto di un’auto nuova o usata, e molte persone vivono quindi con difficoltà, senza l’opportunità strettamente economica di utilizzare questa libertà, e di vivere con maggiore leggerezza i contesti urbani e sociali.

Se quindi la necessità è quella di acquistare un’auto nuova o usata, e non sai a chi rivolgerti, sei nel posto giusto: è possibile acquistare anche un’auto direttamente da un privato, senza passare per la concessionaria o per la casa automobilistica di produzione. Impossibile? Scopriamolo insieme.

L’auto è sempre più nuova

L’automobile è uno di quei mezzi di trasporto che si è rivelata in grado di innovarsi e migliorare nel tempo, senza aver bisogno di stravolgersi nelle forme o nella costruzione. In questo modo è rimasta sempre sé stessa, sempre più iconica, sempre più improntata a migliorarsi nell’interno piuttosto che i suoi connotati estetici esterni. E’ quindi anche per questo che ormai è diventata un vero e proprio oggetto di culto e di indispensabile utilità nella vita di tutti i giorni.

Ci son poche alternative all’utilizzo dell’auto, infatti. A meno che non si voglia o non si abbia bisogno di intraprendere tratte molto lunghe come dirigersi verso un altro stato o oltrepassare diverse contee o regioni all’interno del proprio stato, l’automobile è sempre capace di rivelarsi l’alternativa migliore. Non è infatti utile fare viaggi eccessivamente lunghi, in termini di kilometraggio, utilizzando l’automobile, ma è preferibile intraprenderli con l’aereo o il treno, mezzi di trasporto pensati e adatti per andare a velocità maggiori e costanti, spesso con percorsi dedicati e che non devono quindi avere a che fare con il traffico o le difficoltà stradali, senza le quali possono e riescono ad essere in grado di collegare due punti con velocità sorprendente, conservando sempre la giusta comodità ed il giusto comfort per i passeggeri.

Prima dell’acquisto…i mezzi di trasporto: meglio o peggio dell’auto?

I mezzi di trasporto sono senza alcun dubbio una grande alternativa all’utilizzo classico dell’automobile, ma solo per alcuni. I mezzi pubblici sono infatti utili indiscriminatamente nelle grandi città o nei grandi centri abitati e densamente popolati, dove sono presenti diverse e numerose linee di trasporto pubblico che permettono e assicurano ai cittadini un buon collegamento all’interno della città stessa. Questo per fa sì di evitare che tutti gli abitanti della città si riversino disordinatamente per le strade, congestionando ulteriormente il traffico che, sì sa, nelle grandi città è già di per sè un problema. E’ quindi questo il principale ostacolo che i mezzi di trasporto pubblici devono sbrogliare all’interno dei grandi contesti abitativi, e la maggior parte delle volte ci riescono. Le grandi città, infatti, hanno notoriamente a disposizione tante diverse tipologie di mezzi pubblici che permettono di andare incontro a tutte le diverse esigenze dei cittadini.

Sono infatti presenti numerosi tram, ecosostenibile quindi elettrici, così come alcuni bus elettrici e metano. Sono inoltre presenti le metropolitane, che spostano rapidamente grandissime quantità di persone, e molte città sono dotate anche di passanti, i treni interni che attraversano le città collegandole da un estremo all’altro, e assicurando una mobilità ancora più capillare e profonda.

I mezzi di trasporto pubblici sono quindi una grande occasione per chi abita nelle grandi città o in snodi importanti del proprio paese…ma per gli altri? Uno stato è composto da città grandi così come da città di dimensioni ridotte, piccole cittadine, paesi di provincia e periferie.
Nelle situazioni abitative più ristrette, l’automobile è fondamentale. Sono diversi i motivi di questa differenza di necessità rispetto alle grandi città, ma principalmente esse sono basate sulla scarsità di mezzi pubblici, che viaggiano, sì, ma in numeri e frequenze nettamente minori a quelle delle grandi città. Una seconda differenza è poi quella relativa alla capillarità del servizio: con l’automobile arrivi ovunque, con i mezzi di trasporto pubblici è più frequente incontrare maggiori difficoltà a maggior ragione nei piccoli centri abitativi.
Acquistare un’automobile è dunque un’assoluta priorità, e lo si può fare anche in luoghi ben diversi da una concessionaria o da una casa automobilistica accreditata. Quali? Scopriamolo.

Acquistare un’auto, nuova o usata, da un privato: come funziona?

Acquistare un’auto nuova può essere fatto sia presso una concessionaria utilizzata, che direttamente presso la sede della casa automobilista costruttrice in riferimento alla marca dell’auto che si è scelto di acquistare. Ma esiste anche un’altra opzione, che permette a chi si affaccia al mondo dell’auto, di avere moltissime possibilità in più, sia per quanto riguarda gli acquisti che le cessioni: un domani, vendere la propria auto può essere più semplice, o semplicemente poter avere una freccia in più al proprio arco.

Si può infatti acquistare e vendere auto tra privati. Su internet, nei siti dedicati e nei forum appositi, la comunità di appassionati di automobili è molto ampia e numerosa. E’ quindi facile trovare chi ha necessità o esigenza di comprare o vendere la propria auto, anche in breve tempo. E’ infatti possibile che, portando il proprio usato presso una concessionaria per farselo valutare, il prezzo proposto dal punto vendita per l’acquisto sia svantaggioso per il cliente che ritiene la sua vettura valga sensibilmente di più. In questo caso, soprattutto se si vuole vendere per acquistare una vettura nuova, è giusto rivolgersi al mercato dei privati, molto vario, e che può essere estremamente vantaggioso.

Fidarsi è bene ma…

Per acquistare un’auto nuova da un privato, la difficoltà principale è certamente quella di individuare l’interlocutore giusto, che abbia intenzione di vendere una vettura di nostro interesse, al prezzo giusto: ma ancora più importante è la fiducia che l’interlocutore è in grado di ispirare. Perchè infatti, nel momento in cui ci si rivolge direttamente a un concessionario oppure si fa domanda per un prestito o un finanziamento bancario all’istituto di credito, la fiducia è intrinseca. Infatti, agendo per rappresentanti e sedi istituzionali, ci sono  interessi compositi e organizzazioni strutturate che difficilmente potrebbero tradire gli accordi presi, raggirare i clienti o tradire dal punto di vista morale chi ha deciso di rivolgersi a loro.

Quando si tratta con un privato è invece tutti differente. Al di là della firma dei contratti, è bene sincerarsi che l’automobile che si vuole acquistare da un soggetto privato sia in buona condizione, ed è dunque indispensabile controllare, anche facendosi dare una consulenza da un meccanico esperto o da un addetto ai lavori, sullo stato di usura dell’automobile, sui kilometri percorsi e sulle condizioni generali in cui versa il veicolo, a maggior ragione e questo è usato e quindi non nuovo.
Anche da un privato si può intraprendere la strada del pagamento rateizzato. Una volta presa la decisione di acquistare il veicolo e chiarita ogni intenzione in merito, si può infatti proporre di dilazionare il pagamento nel tempo invece di imbastire un pagamento immediato che necessita di liquidità fresca e istantanea. Per perpetrare il pagamento dilazionato nel tempo bisogna quindi prendere in considerazione alcuni fattori come possono essere l’ammontare totale relativamente al prezzo del veicolo, l’eventuale richiesta da parte del venditore di un indennizzo aggiuntivo assimilabile alla voce degli interessi, e le tempistiche più adeguate per far incrociare le volontà di ambo le parti.

Per acquistare un’automobile da un privato tramite un finanziamento, è quindi consigliato farsi assistere da chi è esperto in questa tipologia di transazioni, o quanto meno da un legale che possa revisionare i contratti prima della firma, per poter porre il veto su un eventuale accordo. In ogni caso, il finanziamento permetterà di risparmiare e salvare la propria liquidità, potendola reinvestire nel presente o nel futuro immediato: anche il finanziamento tra privati, quindi, può essere un ottimo modo per acquistare una nuova automobile.